SUICIDE SQUAD: visita al set PARTE 1

Mancano 5 settimane all’uscita nei cinema di Suicide Squad, terzo tentativo di lancio per questo Universo Cinematografico DC (DCU), ed ecco arrivare testimonianze da oltreoceano della visita sul set Canadese del film (Toronto), svolta nel mese di Giugno. Il film vuole unire sotto lo stesso ombrello una serie di personaggi appartenenti al mondo dei fumetti targati DC Comics, che oscillano tra strane creature, esseri umani danneggiati, e terrificanti presenze che vanno oltre il mondo terreno. Tutto questo sarà condito da: scene d’ azione senza rivali, uno humour che in MoS (Man of Steel) e BvS (Batman V Superman) era poco rivelabile, aggiungeteci qualche star del cinema, della musica e uno dei personaggi più cosplayati della storia del nerd: una bella miscela esplosiva che ci viene spiegata e illustrata dai report dei giornalisti presenti sul set.

suicidesquadCome in occasione della visita sul set di Justice League (link alla PT.1 e PT.2), il tour inizia dalla stanza dedicata ai bozzetti/ foto/ concept art, la “War Room”. Per quanto riguarda i set veri e propri: la paludosa cella di KillerCroc (Adewale Akinnuoye-Agbaje), una stazione della metropolitana, e un’ occhiata veloce al set di guerriglia urbana ambientato a Midway City (città di HawkMan). Inoltre i giornalisti hanno avuto l’occasione di parlare con Margot Robbie (Harley Quinn), Joel Kinnaman (Rick Flagg), Jay Hernandez (Diablo), Karen Fukuhara (Katana), il regista David Ayer, oltre a membri vitali della produzione come la costumista Kate Hawley, il produttori Charles RovenRichard Suckle.

Ora possiamo iniziare, ma FATE ATTENZIONE!!! Le notizie che andremo ad elencare qui di seguito potrebbero contenere SPOILER, quindi se siete suscettibili a certe rivelazioni e credete di poter resistere fino all’uscita nelle sale, andate a controllare la mail, perchè da qui in poi…non ci fermiamo.ssqua

– La Storia –

Tanto si potrebbe dire su Suicide Squad e la sua trama, ma è il regista David Ayer a spiegarlo in termini subito chiari “…e come un film di Batman, dal punto di vista dei cattivi.“. Il film non è per niente lineare e vedrà al suo interno l’utilizzo di flashback. Il presente sarà ambientato alla prigione di Belle Reve (un carcere che ufficialmente non esiste, sito in Louisiana). Lo scopo di questa super-prigione e quella di arginare alcuni soggetti dalle capacità incredibili, che il governo non sa gestire. Ogni membro della squadra ha una cella personale e non ha interazioni con gli altri ospiti…fino a quando Amanda Waller non avrà bisogno di un team di assassini sacrificabili.9

Intanto, il Joker, è rinchiuso nel decrepito Manicomio Criminale di Arkham, che ospita al suo interno “l’amore folle” di sempre, Harley Quinn. Harley è ritenuta tanto pericolosa da doverla rinchiudere in una gabbia in pieno stile “Silenzio degli Innocenti”. Le guardie a lei assegnate sono organizzate in turni, così da limitare le interazioni con lei, ad evitare di farsi trascinare nello stesso stato psicotico.

forget-joker-suicide-squad-trailer-reveals-enchantress-is-in-control-of-task-force-x-e-932278In termini di storia, la produzione è stata particolarmente attenta, tuttavia è il personaggio interpretato da Cara Delevigne, l’Incantatrice, ad essere tra i più enigmatici. Attraverso i costumi illustrati ai giornalisti è possibile notare come vedremo il suo personaggio evolvere sin dalle origini. Da quando era ancora l’archeologa June Moon, alla sua trasformazione, e tutti gli stadi di evoluzione dei suoi poteri, oltre al conflitto interiore delle due identità. Il suo personaggio ha un legame stretto con la SuicideSquad, visto che ha un interesse romantico nei confronti di Rick Flagg (capo della Squad designato dalla Waller). L’Incantatrice è “E’ un’antica strega.” spiega la Delevingne. “Un essere feroce e primitivo. E’ stata intrappolata per così tanto tempo e ora finalmente è libera. June è una giovane donna che va in cerca di nuove avventure. Troverà ciò che cerca, ma lo farà nel modo più terribile..

– Il Joker –

Quando David Ayer ha incontrato i produttori della Warner Bros., parecchie delle idee che vedremo nel film erano già sul piatto…tranne il Joker. Ebbene sì, per che sia stato proprio il regista a voler inserire nel film la nemesi del Pipistrello, e ha lavorato a fianco stretto di Jared Leto (il Joker) nella costruzione della loro versione.

Il personaggio ha avuto diversi stadi di evoluzione che vengono ben evidenziati dai concept che lo raffigurano. Ad un certo punto della lavorazione, era stato preso in considerazione il classico look in completo viola, ma sarebbe stato dissonante dal personaggio che andava creandosi.

Leto è un attore di metodo, e tutti  gli attori sul set ha detto che è rimasto nel personaggio per tutto il tempo di scena. Ayer ha ammesso di aver tenuto Leto separato dal resto del cast, nelle fasi iniziali, al fine di migliorare ulteriormente le loro prestazioni, e dato quanto intensamente ha lavorato con Leto durante lo sviluppo del personaggio, è stato in grado di dirigere Leto/ Joker sul set con semplicità.

I tatuaggi del Joker sono una delle differenze notevoli che Ayer e Leto hanno portato al personaggio. Nella fase iniziale di design del look, si era pensato di dare loro un aspetto artigianale, a pennarello, come se Harley Quinn li avesse scarabocchiati di mano sua sul Joker durante la loro permanenza ad Arkham. Questa idea, come molti altri in materia di produzione, si è evoluta nel corso dello sviluppo.


ù

La sensazione generale di chi ha visitato il set è quella di un film che ha l’impronta ben definita del suo regista, e parrebbe non cadere sotto quella categoria di film dove il regista è assoggettato dallo studio di produzione. Dalle parole degli intervistati pare che Ayer stia rimanendo fedele al concept di partenza; sta collaborando con lo stesso direttore della fotografia; costringe gli attori a estenuanti prove per le scene d’azione fino al picco massimo di resa su schermo; e cosa più importante, il regista sembra divertirsi come un bambino.

Ebbene sì, pare proprio che questo Suicide Squad sarà una bella giostra sul quale fare più di un giro. Ma per fare il biglietto dovremo aspettare almeno fino ad una settimana prima dell’uscita nei cinema prevista per il 18 Agosto.

Ne volete ancora? Sì!! Andate SUBITISSIMO a leggervi la parte due curata dal nostro MAICOL!!
CLICCARE QUI PREGO

Nel frattempo, riposate gli occhi, passate in fumetteria da WoT e approfittate degli sconti al 50% su tantissimo materiale DC e non solo….un suggerimento? Suicide Squad in spillati a non finire! Correte in negozio a spulciare!!!