I nuovissimi Inumani e Spidey

Sono da poco terminate le Guerre Segrete in Italia e la Marvel (da noi grazie a Panini Comics) non perde occasione di rinnovarsi ed avvicinare le nuove leve a vecchi personaggi con nuove storie. Si, avete ragione. C’è un tira e molla tra le parole “vecchio” e “nuovo” che è quasi disturbante, ma quando sai giocare le tue carte come la Marvel, te lo puoi permettere. In queste settimane abbiamo assistito (e assisteremo) all’invasione in fumetteria di tantissime nuove testate, una sorta di reboot generale dopo gli eventi di Battleworld (se non avete letto le nuove Secret Wars.. FATELO!). Si riparte dal n.1 in un rilancio di tutti i titoli già conosciuti, ma anche di alcuni (quasi) inediti, ed è su questi che mi soffermerò: rullo di tamburi! Squillino le trombe! Signori e signori, mamma Marvel è lieta di presentarvi… INCREDIBILI INUMANI e SPIDEY!

Ma partiamo con ordine.

Gli Incredibili Inumani sono in assoluto la testata più nuova. La più celebre famiglia della casa delle idee si è guadagnata uno spillato a cadenza mensile tutto suo, segno che la Marvel ha un progetto importante e serio come è chiaro dal fil rouge nettissimo nella serie tv Agents of S.h.i.e.l.d. e nell’inserimento cinematografico della presenza inumana prossimamente. Rinnovata persino nei costumi, la famiglia reale è pronta per farsi conoscere ed amare anche dal nuovo pubblico.
uncanny-inhumans-11 wot

Sono passati otto mesi dalle vicende di Secret Wars, ad Attilan regna Medusa e non ha ancora perdonato suo marito re Freccia Nera. Per sapere nel dettaglio il perché, quando, cosa, come e chi, vi consiglio di recuperare i tre albi brossurati del mini arco narrativo intitolato Inumano (Genesi, Medusa fuori controllo, Stirpe), pubblicati sempre da Panini a partire dal maggio scorso, e la degna conclusione “Errore Inumano” con guest star l’amichevole-Uomoragno-di-quartiere e il nuovissimo pennutissimo Captain America.

STK668083In sintesi: dopo l’attacco di Thanos ai danni di Attilan, re Freccia Nera ha deciso di far esplodere un ordigno di enorme potenza che ha fatto precipitare il suo regno sulle rive del fiume Hudson (le cose capitano sempre a New York eh?) liberando le nebbie terrigene su tutta la terra che hanno provocato delle incredibili mutazioni nelle persone esposte aventi sangue inumano, trasformandole in Neo-umani dagli incredibili poteri, ognuno diverso dall’altro. Lo scopo di quel folle gesto? Fornire il mondo di un esercito in grado di sconfiggere la minaccia incombente…

Tutto questo recap delle vicende precedenti è fondamentalmente quello che vi serve per iniziare a leggere questo numero uno. Degli otto mesi passati dopo Battleworld, noi non ne sappiamo nulla e probabilmente sarà tutto raccontato nei prossimi mesi.

La storia d’apertura è al cardiopalma già dalle prime pagine, dialoghi e tavole sono degne di una spy story fantascientifica di primordine. Kang, una vecchia conoscenza, torna ad essere un nemico astuto e temibile per Freccia Nera e i suoi grazie al suo potere di manipolare il tempo. E proprio il tempo è la chiave del primo arco narrativo (Contro il Tempo), un’avventura che riprende il tema dei paradossi temporali, elementi che hanno caratterizzato serie popolari come Doctor Who e recentemente anche Games of Thrones (giuro che non farò spoiler di nessun tipo). Freccia Nera essendo a conoscenza della fine del mondo, affidò suo figlio Ahura a Kang, stipulando un patto per cui suo figlio sarebbe stato portato al sicuro nell’Attilan di tredicimila anni fa, ma in cambio Kang lo avrebbe adottato come suo, anche se per qualche remota possibilità il mondo fosse riuscito a salvarsi. Ora il padre è tornato a reclamare Ahura, ma Kang non è d’accordo.

Il finale di questo numero ai confini del tempo vi assicuro che fa impallidire il miglior colpo di scena di Beautiful! Ma verranno affrontati anche altri problemi, come la non facile convivenza degli Inumani con i cittadini newyorkesi, per non parlare del mondo intero che vede le nebbie come un virus da debellare. E poi triangoli amorosi, missioni speciali…

UNCINH2015000-int-4-bc477Non è ancora spiegato nel dettaglio il perché, ma Bestia (il geniale energumeno blu degli X-men) soggiorna in pianta stabile ad Attilan ed ha un laboratorio tutto suo dove poter “giocare” con l’avanzatissima tecnologia inumana. La Torcia Umana è diventato ambasciatore della Terra ed intrattiene i rapporti ufficiali con il regno inumano, e rapporti più “personali” con la regina Medusa…cosa che Freccia Nera non accetterà di buon grado. Anche in questo caso non è specificato quando è nato questo triangolo da soap opera, perciò i prossimi numeri saranno essenziali per conoscere cosa è successo nei già citati otto mesi precedenti.

Questo numero vede i disegni affidati al grandissimo Steve McNiven (Civil War, Old Man Logan) e sceneggiatura nelle mani esperte di Charles Soule (La morte di Wolverine, Star Wars: Lando). Insomma, quelli che hanno ucciso Wolverine. Con due nomi così potete andare sul sicuro.

Ora è il turno di Spidey, una nuovissima testata bimestrale inedita che racconta in chiave moderna la storia classica di Peter Parker quattordicenne alle prese con un grande potere e…grandi guai. Dopo la piccola parentesi in tre puntate apparsa nella saga del Ragnoverso, si è deciso di puntare sullo svecchiamento delle origini del nostro amato Bimbo-ragno, un po’ come è accaduto nel Marvel Cinematic Universe con il successo in Captain America: Civil war ed in previsione del suo film in uscita il prossimo luglio.

563253058ffd8

Origini (non molto) segrete è il titolo del primo arco narrativo che vede il giovane arrampicamuri già impegnato nella lotta al crimine, saltando perciò gli inizi della puntura del ragno e della morte dello zio Ben. Vi anticipo da subito che zia May è anziana, indi per cui il fumetto si discosta in molti aspetti da quanto visto al cinema (niente Tomei!). Se di Spidey sappiamo già tutto o quasi, del giovane Peter apprendiamo nuove sfaccettature: sfigato, dubbioso, nerd, incapace in storia. Un ragazzino dai molti io interiori che cerca il modo di conviverci per plasmare l’eroe di domani. Il focus è chiaramente sull’aspetto più umano che supereroistico, i problemi quotidiani di Peter a scuola ma anche le sue amicizie. Veniamo a conoscenza di come entra a far parte della sua vita Gwen Stacy (popolarissima e con una testata tutta sua intitolata Spider-Gwen) e di come sia tutto fuorché debole. Sembra che gli Osborne in questa versione si siano fatti una lampada solare…beh qualche cambiamento oltre ad aver eliminato le tele dalle ascelle del nostro eroe doveva pur esserci!

La chiave attuale di uno Spider-Man che si fa i selfie dopo la cattura del criminale, trovo sia accattivante nella prospettiva di guadagnarsi un nuovo pubblico tra i teenagers. Inoltre, l’incontro con il Dottor Octopus ci fa intendere che non è un vero e proprio debutto per Spidey, ed anzi le loro strade si sono già incrociate prima. Non mancano gli omaggi al passato e alla cinematografia, come l’introduzione dell’Uomo Sabbia, villain molto conosciuto dal pubblico con il film di Raimi, o la Ragno-torcia nella cintura del nostro eroe, un gadget molto retrò.
octopuss spidey wot

Vedere Peter, Flash, Gwen e Sajani tutti nella stessa classe mi ha divertito, e penso che sia proprio questo lo spirito con cui approcciarsi a questa testata: godersi semplicemente queste storie senza pretese, lasciandosi divertire dal bravissimo sceneggiatore Robbie Thompson (Supernatural per citarne uno) e dai disegni di Nick Bradshaw (Guardians of the galaxy) che è riuscito a trasformare ogni vignetta in una base d’appoggio su cui Spidey si muove, agisce ed interagisce con il lettore.
Quindi passate in fumetteria da WoT ad acquistare queste NUOVISSIME serie Marvel/Panini!!

Spidey 1
48 pagine – euro 3,00 – Panini Comics

Spidey 1 (nuovissima Marvel variant)
48 pagine – euro 5,00 – Panini Comics

Incredibili Inumani 1
64 pagine – euro 3,30 – Panini Comics

Incredibili Inumani  1 (variant Super fx)
64 pagine – euro 5,00 – Panini Comics