IL RISVEGLIO DELLA FORZA [NO SPOILER]

Chi siete?
Che  volete ?
Chi vi ha mandato?….
Oh, scusate, ma il Risveglio è
sempre  un  momento  particolare e
pericoloso  allo  stesso  tempo:  perché
portatore di brusche domande, di risposte stizzite
non proprio carine che quasi quasi è meglio che non mi parlate.

Ma grazie alla Forza, questa conversazione sarà a senso unico perché se oggi siamo tutti QUI riuniti all’ Alto Consiglio di WoT è per parlarvi di un Film che in molti aspettavano e di cui altri ignoravano l’esistenza. Beh, se siete qui e adesso vuol dire che siete nel posto giusto,che abbiamo la vostra attenzione e forse, siete interessati. Noi mercoledì eravamo al cinema, e ora, ve ne parlo SPOILER FREE.

Pronti? Sì? Ok.

Allora “Che la Forza sia con voi” o “Che la Forza vi serva bene“, a seconda della giornata che avete avuto, e iniziamo.
Screen_Shot_2014-12-01_at_12.54.25_PM.0 - Copia

Sono passati 32 anni dall’ultima volta, oppure erano solo 10? Non ricordo, la mente è offuscata. Ma sicuramente sono tanti, troppi. Dal lontano 1983 con “Il Ritorno dello Jedi” ad oggi, esatto non conto i prequel anche pecchè, anche volendo, c’entrano poco o niente con questo film e, cartelle cliniche alla mano, c’è chi a parlarne accusa ancora tremori e i sudori freddi.

Ma ora la Febbra è passata. È ora di Rialzarsi, di Raffinare i sensi perché c’è stato un Risveglio nella Forza. Lo avete sentito? Grazie a Topolino, Star Wars ritorna a noi Fans da questo mercoledì 16 Dicembre con “Il Risveglio della Forza“. Ritorna non solo Riscattando l’ immaginario di un fenomeno senza tempo ma vuole Rimediare contemporaneamente al 1, 2 e 3 incassato negli anni 2000. Come in tutti migliori film di pugilato, le Guerre Stellari colpiscono dritto al mento con Episodio VII Ridonandoci quella meraviglia e stupore che sono l’eredità di questa Saga oltre allo scopo per consegnarla a una nuova intera generazione di fan.

L’ impresa è qui affidata a J.J. Abrams (Star Trek) e ad alcune facce e nomi già noti a Star Wars: partendo da Lawrence Kasdan, già sceneggiatore di Ep. V (’80 ) e Ep. VI (’83 ), un sempreverde John Williams e Orchestra a seguito e alcuni protagonisti in carne e ossa, pelo e circuiti che già avrete riconosciuto da trailer vari, poster, action figures ecc…

E, tra tutti loro, c’è anche qualche faccia nuova. Una leva tutta nuova di attori provenienti dal mondo del Cinema e della TV: John Boyega (Attack the Block), Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac (Ex-Machina), Gwendoline Christie (Game of Thrones). Roba da far invidia ai film Marvel. A tal proposito va fatta una menzione d’onore al nuovo droide-aggiunto BB-8: conquista subito il pubblico con i suoi “biru biru” e solo guardandolo in movimento viene voglia di rubarlo dallo schermo e portarlo a casa per coccolarlo come un bambino.
Screen-Shot-2014-11-28-at-8.10.07-AM

I nuovi personaggi ci verranno presentati già da subito in modo indolore e organico. Esistono in un ambiente che ci è familiare, e subito possiamo dire che sí, “Siamo a casa“. Durante i 135 inpercettibili minuti, eroi e villani, verranno collettivamente sviluppati e plasmati dagli avvenimenti che corrono sullo schermo davanti ai nostri occhi.

“Star Wars: Il Risveglio della Forza” ci regala un perfetto bilancio tra vecchia e nuova scuola di film-making: parliamo di set costruiti all’ aperto, interni ed esterni, modelli in scala, costumi, maschere, trucco prostetico, gli stunts. L’utilizzo della CG non è mai eccessivo, anzi ai miei occhi quasi timido, ma funzionale e nel complesso, risulta fine.

J.J. Abrams  riesce a rendere il tutto omogeneo e tangibile, viscerale al punto da avvertire il puzzo della battaglia, della morte oltre al puzzo di Chewie. In altre parole, è un biglietto per Tatooine oppure Hoth, visto il clima affine alla stagione. Tutte magiche tesserine, come in un kaleidoscopico mosaico, vedono in J.J. Abrams suo architetto e pianificatore. A lui il compito di allestire la piattaforma di lancio dalla quale nei prossimi anni altri registi decolleranno, direzione…una Galassia lontana, lontana.

Ammetto, da buon Fan di fascia media, di aver guardato al film con occhio di falco (niente maiuscole, niente battuta), cercando qui e lì un neo, un punto nero da schiacciare, giusto qualcosa da condividere con i puristi e più critici senza mai dover venire alle Spade Laser. Cerca che ti ricerca il massimo che ho trovato è stato…NO! Non ve lo dico!

Diteci Voi cosa vi è piaciuto o avreste preferito fosse diverso. Il mio giudizio uscito dal cinema è stato semplice, chiaro, dritto come una SpadaLaser: “il miglior film di Star Wars che potevamo avere dopo Ep. VI“. Ha senso per voi? Mmh, e se dico “il mio preferito dopo L’Impero Colpisce Ancora“? Non basta? Ok, allora mi sbilancio un po’ di più e allo stesso tempo prendo una posizione e dico piano piano, sottovoce, poco poco “TOP 3“. E questo è tutto quello che ho da dire sulla Guerra Stellare!

E voi?
Lo avete visto?
Lo andrete a vedere? Con chi?
Quante  volte  andrete  a  rivederlo?
Lo  consiglierete a tutti  quelli che  conoscete?

Che la forza sia con voi, sempre.

my-crazy-andy-serkis-star-wars-episode-7-the-force-awakens-role-theory-kylo-ren-the-sit-318276 - Copia